domenica 19 gennaio 2014

A 60 anni sono vecchia?



Quante volte ho letto sui giornali “l’anziana signora – 61 anni – eccecc” e mi sono chiesta “ma a 60 anni, OGGI, si è anziane?????????

Forse se lo chiediamo a un ragazzino di 15 anni ci dirà che non solo siamo anziane, ma siamo vecchie. Ma se lo domandiamo a 40/50enni ci sentiremo rispondere “non dire sciocchezze”. 

Già perché oggi a sessant’anni le donne lavorano ancora, viaggiano, leggono, guidano, vanno in bicicletta,  fanno sport, si fidanzano, divorziano e si risposano, amano vestirsi e portare i tacchi alti, insomma si sentono e possono essere considerate  ancora giovani. 


Per sentirsi ed essere giovani non è necessario un fisico da top model, un conto in banca miliardario, un lavoro di prestigio. Basta avere la testa giovane, essere ancora curiose , avere voglia di sperimentare cose nuove, vedere Paesi nuovi e, se la nostra condizione economica non ce lo permette, basta ricorrere alla tv o a internet per avere notizie sugli altri Paesi. Insomma non c’è bisogno di avere una situazione personale di alto livello per restare “vive”, basta industriarsi.

Ovviamente c’è anche  il rovescio della medaglia. Se, per non sentirsi vecchie, ci si veste come una trentenne, se si fanno interventi chirurgici drastici, se si adotta un look troppo spinto, allora sembreremo delle “vecchie bambine” e il risultato sarà esattamente l’opposto di quello voluto. La gente dirà “ma guarda quella, crede di essere ancora una ragazzina e invece è una vecchia carampana”.

L’esempio, secondo me, più giusto da seguire è quello dell’attrice Virna Lisi. Una donna bellissima, che ha saputo invecchiare benissimo e che oggi, a 75 anni dà dei punti a ragazze di 25, perché è misurata, è chic, non è mai ridicola e, soprattutto, accetta gli anni che ha e che non dimostra.

Nessun commento:

Posta un commento