giovedì 30 gennaio 2014

I segni dell’età quali sono?

E’ vero che oggi con la chirurgia estetica, le punturine, gli interventi di microdermoabrasione, il lifting, la rinoplastica e la blefaroplastica, più tutto il resto che non sto qui a elencare, ogni donna può dimostrare l’età che preferisce, ma non tutte ricorrono a questi rimedi per cancellarsi una manciata di anni. Ci sono donne, molte, che si tengono i loro segni, le loro rughe e cercano , solo con mezzi cosmetici e “trucchetti” di arginare i segni dell’età che avanza.
Quali sono questi segni? 

  • Primo fra tutti, come ho già avuto modo di spiegare in un altro post, (il collo dimostra la mia vera età) è il collo che, con le cosiddette “collane di venere”  dimostra la nostra vera età, anche se il viso è liscissimo. E non solo il collo in quanto tale, ma anche quella che io chiamo “la pappagorgia”, cioè quella pelle sotto il mento che fatalmente più l’età avanza e più  si raggrinzisce e cade con un effetto certamente poco piacevole da vedere. L’unica soluzione per cercare di ritardare il più possibile (ovviamente a un certo punto bisogna rassegnarsi e deporre le armi) questo spiacevole fenomeno è quello di usare creme per il collo mattino e sera e fare quotidianamente per sempre degli  esercizi di ginnastica facciale che NON ringiovaniscono, ma aiutano a mantenere tonica la pelle.  Uno per tutti: con la testa ferma  portate in basso il più possibile gli angoli della bocca (come se faceste  una smorfia ) fino a sentire i muscoli di bocca e collo tirare. Tenete la posizione contando fino a 10 e poi rilassate. Ripetere 8 volte di seguito.
  • Le mani sono il secondo punto rivelatore di età. A partire dai 55/60 anni si iniziano a formare delle inestetiche macchioline brune, le vene diventano più evidenti, la pelle meno elastica, talvolta (soprattutto se si soffre di un po’ di artrite) le dita iniziano a deformarsi. Anche in questo caso ci sono trattamenti con il laser e altri strumenti che possono far sparire le macchie e “rimpolpare” la pelle, ma anche qui si può comunque intervenire con la prevenzione. Quindi crema schiarente tutte le sere, impacchi settimanali  con crema nutriente e guanti di cotone indossati tutta notte per farla penetrare meglio, ginnastica con una pallina antistress che mantiene le articolazioni (e quindi le dita) elastiche, cura quasi maniacale delle unghie che devono essere perfette lunghe o corte che siano, perché sono il “biglietto da visita “ delle mani.
  • Non credo che molte donne ci facciano particolarmente caso o lo sappiano, ma anche i piedi dimostrano l’età. Perché le unghie  diventano molto più spesse , specialmente l’alluce, talvolta ingialliscono e  anche   il tallone si inspessisce e inaridisce. Questo significa che anche per i piedi vale lo stesso discorso delle mani. E’ vero che si vedono meno – soprattutto d’inverno –ma sono pur sempre una parte del corpo che va manutenuta.
  • Le ginocchia , dopo i 55 anni vanno  tenute coperte ad ogni costo, perché si raggrinziscono (comunque sono poche le donne che possono esibire ginocchia perfette anche da giovani), “cadono” , fanno mille pieghine e se per caso soffriamo di cellulite i segni si vedono perfettamente. Purtroppo per questa zona  , oltre a mantenerla coperta, non si possono fare interventi “casalinghi”: se vogliamo delle ginocchia perfette la chirurgia estetica è d’obbligo.
  • Infine gli occhi. La blefaroplastica può rialzare le palpebre,  la chirurgia estetica può modificare e ingrandire gli occhi , ma lo sguardo non può essere ringiovanito. Non a caso si dice che gli occhi sono lo specchio dell’anima….se una persona si sente vecchia, o triste, o ha vissuto anni difficili qualsiasi età abbia, l’espressione dei suoi occhi lo rivelerà senza rimedio. Così come un viso pieno di rughe, ma con uno sguardo allegro e  vivace, farà sembrare più giovane anche una donna di 80 

Nessun commento:

Posta un commento