venerdì 7 febbraio 2014

Aiuto divento nonna!

Eh si, è abbastanza facile che dopo i 45/50 anni ci si ritrovi ad essere nonne. Un bel giorno nostro figlio/a felice e con il sorriso smagliante ci annuncia di aspettare un bambino.


Ed ecco che scattano subito due meccanismi: da un lato la gioia di avere ancora un frugoletto tra le braccia, dall’altra il terrore di essere chiamata nonna quando ancora ci sentiamo giovani.

A mio avviso , la prima sensazione è giusta, la seconda sbagliata.

Perché diventare nonna non vuol dire per forza essere vecchia.  E’ vero che nelle fiabe la nonna è sempre rappresentata come una dolce vecchina curva , con tutti i capelli bianchi e la crocchia, ma le fiabe sono, appunto, solo fiabe!

Conosco un bel po’ di donne over 40 che sono orgogliosissime del nipotino, che se lo spupazzano in giro, che lo fanno vedere a tutti e ne esaltano l’intelligenza  anche quando ha solo un mese. Questo accade prima di tutto perché sono donne sicure di sé che non temono di essere considerate anziane signore solo perché hanno un nipote, poi perché  - soprattutto se non hanno ancora 60 anni – giustamente  si beano nel sentirsi dire “ma lei è la nonna? Ma non ci credo! Pensavo fosse la mamma!”. Quindi il nipotino diventa un validissimo mezzo per attirare l’attenzione sulla propria avvenenza.

Avete mai considerato che un papà single over 40 riesce a conquistare molte più donne se ha un bambino piccolo? Sapete perché? Perchè in noi donne scatta subito l’istinto materno e di protezione (“poveretto, lo aiuto io”) e perchè è molto più facile socializzare e da una chiacchiera all’altra poi……
Quindi anche per le donne è più o meno la stessa cosa: un uomo  molto probabilmente prenderà il pretesto del bimbo per attaccare bottone….e ancora una volta da cosa nasce cosa.

Naturalmente non sto istigandovi alla ricerca di un amante, sto solo dicendo che un nipotino non toglierà niente alla vostra capacità di essere belle e ammirate.

Fate solo attenzione ad un fattore che potrebbe cambiare in peggio la vostra vita: se siete attive, avete interessi, viaggiate ecc. non fatevi risucchiare dai figli per il ruolo di nonna full time. Dico questo perché sento molte donne che hanno dovuto rinunciare a qualsiasi loro impegno (teatro, viaggi, amiche, partite a carte, partite a golf o a tennis, volontariato o hobbies)  perché la figlia/o dovendo lavorare ha mollato il pargolo alla mamma per tutto il giorno.


Non è giusto e non va accettato, a meno che non siate voi a proporlo perché vi fa piacere fare di nuovo la mamma. Ricordatevi che spesso c’è anche l’altra nonna cui poter ricorrere ! Quindi pensateci bene: se siete pronte al sacrificio (lo stesso di quando avete partorito voi) e non vedete l’ora di prendervi cura del nipotino non esitate a farlo, ma se pensate che questo avvenimento rivoluzioni la vostra vita ricordatevi che i figli vanno aiutati, ma non ci si deve sostituire a loro al 100% (a meno di casi davvero disperati, in cui non c’è assolutamente altra soluzione).

Nessun commento:

Posta un commento