martedì 25 febbraio 2014

Come faccio se lui è sposato?

Soprattutto dopo i 40 anni capita facilmente di imbatterci  in un uomo che ci piace da morire, ma che è sposato. Magari è infelice, magari ha un matrimonio difficile, ma sempre fede al dito ha.


Questo significa che A) siamo destinate ad una vita da amanti e di conseguenza ad un’esistenza infelice o B) che possiamo provare a “farlo nostro”.

Vorrei provare ad analizzare la situazione ipotizzando vari contesti.

  • Lui è  sposato da molti anni,   ama la moglie  con la quale ha condiviso gioie e dolori, figli e carriera, ma com’è abbastanza naturale la passione non è  più presente e  con voi gli sembra di tornare ad essere giovane e potente. Difficilmente riuscirete ad accalappiarlo, perché , passata l’euforia dei primi tempi, si troverà a dover mantenere sempre alto il livello di attrazione da parte vostra nei suoi confronti ,mentre con la moglie è tutto già conosciuto, il rapporto è meno teso e soprattutto non c’è più bisogno di dimostrare niente. Purtroppo la maggior parte degli uomini è vinta dalla  pigrizia  e più di tanto non ha voglia di impegnarsi a mantenere vivo un  rapporto.



  • Lui non ama  più la moglie.  In questo caso è un po’ più facile “avere la strada spianata” perché non ci saranno sensi di colpa da parte sua, in quanto  sta con lei per sola abitudine o convenienza o presenza di figli piccoli.   Prima di fare passi avventati, però dovrete essere più che sicure che davvero lui voglia venire con voi e che accetti di non avere più il tranquillo (anche se senza amore)  tran tran cui si è abituato negli anni.   



  • Lui è   abituato a scappatelle che la moglie conosce e tollera. In questo caso  voi sarete solo una delle tante. Perché, per quanto vi dica che siete unica, che non ha mai incontrato una come voi, che sicuramente è la volta buona per dire addio alla moglie….starà mentendo spudoratamente. Difficilmente un uomo lascia la moglie quando sa che può avere tutte le amanti che vuole perché lei accetta la situazione senza batter ciglio. Cosa c’è di più comodo dell’avere una moglie che accudisce, tollera, provvede e un’amante con cui fare il macho e divertirsi senza che questo provochi alcun conflitto?



  • Lui è abituato alle relazioni extra coniugali  e molto bravo a non farsi scoprire dalla moglie. (caso comunque raro, perché prima o poi una moglie se ne accorge sempre) .Anche in questo caso le probabilità che possiate costruire una storia con lui sono scarsissime. Perché se è vero che la moglie non la scoprirà mai è altrettanto vero che lui prima o poi si stuferà di ricorrere sempre a bugie e sotterfugi e quindi sarà molto probabile che il vostro rapporto diventi altalenante: per un po’ di mesi starete insieme (a singhiozzo, senza mai farvi vedere in pubblico, con week end rubati ecc.) e per altri mesi lui sparirà dalla vostra vita per riprendere fiato ed energie. Direi proprio che non vi conviene.



  • Lui dice che vuole divorziare. Più possibile che probabile. In certi momenti, in certe occasioni gli uomini dicono quello che non pensano solo per “tirare l’acqua al loro mulino”. Accertatevi, prima di crederci, che non lo dica ogni volta che gli si presenta l’occasione. Una persona che conosco ha una relazione  da 15 anni con un uomo che continua a dirle che vuole divorziare, ma non lo fa, e quando lei glielo chiede invariabilmente le risponde “ ora come ora non è il momento, ma fra un mese vado dall’avvocato”, peccato che quel mese non arriva mai.



  • Lui vuole divorziare. Molto diverso dal dichiararlo e basta, vi dà prove concrete del divorzio. Per concrete intendo una  richiesta scritta  inoltrata al tribunale, una moglie infuriata o che  ha acconsentito, il fatto che non si nasconda quando è con voi, ma anzi che vi presenti a figli, parenti e amici come “la mia prossima moglie o compagna ”. In questo caso – raro, ma succede – potete seriamente pensare ad una nuova vita con lui.


Inutile sottolinearlo , probabilmente, ma la cosa migliore da fare sarebbe quella di non frequentare uomini sposati, anche se più andiamo avanti con gli anni più i single scarseggiano . 
Però ci sono sempre quelli “di ritorno” cioè quelli che hanno divorziato davvero e sono in cerca di una nuova anima gemella. In questo caso via libera, con un solo accorgimento: indagate bene sul perché della fine del precedente matrimonio.





Nessun commento:

Posta un commento