martedì 4 febbraio 2014

Giovani a tutti i costi? No!

Non so se e' perche’ abito a Milano, o perche’ sono diventata ipercritica, ma tutte le volte che mi trovo in contesti " sociali" come concerti, teatri, feste, cene, inaugurazioni e in contesti " professionali" come congressi, riunioni, conferenze, se mi guardo in giro vedo un mucchio di donne " plastificate". E non parlo solo di lifting, botulino o punturine, che gia’ di per se' spesso sono fonte di imbruttimento invece che abbellimento, parlo anche di abbigliamento, pettinature e make up..


Atteggiamenti che mi fanno letteralmente accapponare la pelle.
Vedo donne mature con le treccine da squaw ( giuro che e' vero, l’ ho vista a una mostra di quadri che si atteggiava ad artista), vedo leggins (!!!!!) paillettati su gambe da camionista ( e' vero che succede anche a certe ragazze di conciarsi cosi’, ma almeno sono giovani...) , vedo matrone con scollature o, peggio, camicette aperte sotto il tailleur da ufficio, che mostrano seni non proprio turgidi e lisci, vedo signore con unghie/artiglio lunghe e dipinte di giallo, nero, viola, vedo donne con capelli frise' che sembrano delle  africane ( ma senza la bellezza di quei riccioli) o tinti di blu ( lascerei questo colore solo a Lucia Bose' che essendo stata un' attrice ha tutti i diritti di essere un po' fuori dalle righe), vedo occhi bistrati, labbra di fuoco, spacchi nelle gonne, camicette trasparenti, per non parlare dell' animalier, che fa diventare tutte delle seguaci di Tarzan.....potrei andare avanti con l ‘elenco fino a sfinirvi, ma ho pieta' di voi e mi fermo qui.
Il fatto e' che le donne non vogliono invecchiare e, se questo da una parte e' giusto perche' soprattutto se si e' state belle non e' facile arrendersi al tempo che passa e ai danni che fa, dall 'altra pero' non prendono in considerazione il rischio del ridicolo, del grottesco, del finto.
Si puo' essere giovani anche a 70 anni, magari non di fisico, ma di testa si' ed e' il cervello che conta, non la coscia ormai non piu' tornita.
Ci sono moltissimi modi per rimanere con un aspetto piacevole: la ginnastica, il movimento, la cura della pelle, l' arricchimento mentale, il pensare positivo ( cosi’ non si aggrotta la fronte e non vengono le rughe) , il vestire con colori chiari che illuminano ( sì e' vero anche le paillettes illuminano, ma se non sono piu' che misurate ci fanno sembrare dei vecchi lampadari, altro che ringiovanirci!)  e con tessuti morbidi che avvolgono senza mostrare, ma lasciando immaginare...
Ho fatto un piccolo sondaggio tra i miei amici e colleghi maschi per avere la loro descrizione sulla donna over “anta” che non avrebbero problemi a frequentare ( e non solo) e il risultato e' questo: morbida ( le donne magre sono belle solo se giovani, poi diventano secche il che e' tutta un'altra cosa), con i capelli ben pettinati e medio/corti, smalto chiaro o rosso ma tassativamente su unghie corte, vestite con gusto e cioe' niente mini, pantaloni a vita bassa, golfini e gonne attillati, pochi gioielli, POCO TRUCCO ( e lo scrivo in maiuscolo perche' e' l' affermazione tassativa di tutti). In una parola: chic.
Fare le giovani a tutti i costi, ballare in modo sfrenato, camminare su trampoli, vestirsi da trentenne, truccarsi pesantemente non fara' altro che allontanare gli uomini e dare di noi un' impressione completamente diversa da quello che siamo davvero: donne serie, mature e intelligenti, che possono affascinare anche dopo gli “anta”. Senza esagerare mai.








Nessun commento:

Posta un commento