martedì 4 febbraio 2014

Il profumo (dove, quando , quanto)

Il profumo può essere un’arma molto seducente , che fa ricordare e attira gli uomini, oppure può essere un’arma che respinge, che dà fastidio: dipende dalla qualità, quantità e occasione.


Facciamo alcune considerazioni: a tutte piace essere profumate, ma ci sono donne, soprattutto tra le non più giovanissime, quindi quelle dagli “anta” in su, che  - non si capisce bene perché -  improvvisamente iniziano a inondarsi di profumo, di solito piuttosto penetrante, che obbliga il malcapitato interlocutore/amico/amante/conoscente a precipitarsi ad aprire le finestre appena loro sono uscite, tanto forte è la scia che hanno lasciato.  E’ vero che l’olfatto è uno dei sensi che meglio ci fa ricordare avvenimenti luoghi e persone, ma noi vogliamo essere ricordate in modo positivo non come quelle che hanno attentato alla vita di qualcuno soffocandolo con il loro profumo, per quanto costoso  e prezioso possa essere. Mi ricordo che una volta, a teatro, ho dovuto assolutamente farmi cambiare posto perché la signora seduta di fianco a me, mi stava provocando una seria difficoltà di respirazione: non era una donna, era una boccetta di  profumo travestita da donna!!!!
Altre donne, e questa è davvero una cosa tremenda, ma succede, eccome se succede, se si trovano  sudate e impossibilitate a lavarsi,  credono di rimediare al cattivo odore e alla mancanza al momento di acqua e sapone (per esempio durante un viaggio in treno) mettendosi  litri di profumo convinte così di  coprire l’odore di sudore  cosa che invece non fa che peggiorare le cose: sudore+profumo= una cosa nauseabonda.
Ma allora, quando, quanto e come va messo il profumo? Iniziamo dal quando: in qualsiasi occasione, basta che sia un profumo adatto. La mattina , ad esempio, dovrà essere una fragranza fresca ,  agrumata e leggera, appena percepibile , che dia quindi una sensazione di pulizia a voi e a chi vi sta vicino. Il pomeriggio possiamo osare con qualcosa di un po’ più dolce o amaro (dipende dai gusti) e intenso, mentre per  la sera è adatto un profumo più penetrante e distintivo.
Passiamo al quanto: sempre comunque in DOSE MINIMA.Non dimenticate che il vostro profumo deve farvi ricordare come un sogno, un attimo fuggente che si vorrebbe trattenere, non come  qualcosa di soffocante che vi farà apparire come un chiosco ambulante. Per non sbagliare dose – sappiamo tutte che dopo un paio di ore non sentiamo più il nostro profumo perché il naso si  abitua ed è per questo che spesso esageriamo – basta adottare due accorgimenti: dotarsi di uno spruzzaprofumo (o comprarlo già  con il dosatore), oppure metterne qualche goccia sul polpastrello di un dito e usare SOLO QUELLA DOSE. Naturalmente bisogna anche fare attenzione al tipo di profumo. Distinguendo tra eau de toilette ed eau de parfum ed extrait de parfum: la prima è sicuramente più leggera e quindi potremo abbondare un po’ (poco!!!) di più,  la seconda è un po’ più penetrante e di più lunga durata, la terza è una vera e propria essenza, quindi molto forte e percepibile ( se esagerate con quest’ultimo tipo, vedrete cadere stecchiti per inalazione di sostanze irrespirabili tutti quelli che incontrate sul vostro cammino). E infine arriviamo al dove: come tutte sappiamo il profumo va messo dove pulsa il sangue, perché così viene “scaldato” e più percepito, quindi dietro le orecchie,  e mai spruzzato, ma messo con il dito perché se lo spruzzate e portate orecchini di bigiotteria o di perle al contatto con il profumo potrebbero rovinarsi irrimediabilmente. Si può anche spruzzarlo  dietro le ginocchia e sull’interno dei polsi facendo attenzione a mettere prima il profumo e poi l’abito, per evitare di macchiarlo (il profumo sui vestiti è indelebile). Un trucco che uso spesso e che ho imparato con l’esperienza è quello di spruzzarne un po’ dentro l’orlo della gonna o della cintura. In questo modo se anche il tessuto si macchia un po’ non sarà visibile e resterà più a lungo. Infine può essere utile anche  un batuffolo di cotone imbevuto messo nel reggiseno tra i seni.




Nessun commento:

Posta un commento