martedì 4 febbraio 2014

Mi e' venuta la pancia!!!! ( e non sono incinta)

Appena ci avviciniamo alla cinquantina, magre o grasse che siamo, ci accorgiamo che la nostra pancia, fino a ieri piatta come una tavola, sta " lievitando" giorno dopo giorno.
Purtroppo, trattandosi di problema ormonale, e' inevitabile, ma dato che  io ( come credo nessuna donna ) non mi sono rassegnata, ho provato vari rimedi per cercare se non di eliminare, almeno di  arginare questo fenomeno. I risultati non sono stati entusiasmanti, pero’ neppure nulli. Elenco qui cosa serve e cosa no.

- adottare una terapia ormonale. Serve, solo se il medico la giudica indispensabile, altrimenti evitatela, soprattutto il fai da te con prodotti comprati su Internet e autoprescritti.

- mangiare meno . Non serve, perche’ l’ accumulo di grasso addominale non e' dovuto al cibo, ma al metabolismo che rallenta e agli estrogeni che calano

- mangiare diversamente. Serve, soprattutto se evitiamo tutti i cibi che gonfiano, come l’ insalata, i fagioli, l’ uva, il sale ( facilita la ritenzione), i legumi, i cavoli e i broccoli. 

- mangiare le fibre. Serve , perche’ facilitano il transito intestinale, ma attenzione alle dosi perche’ si gonfiano nello stomaco ...

- mangiare prodotti antigonfiore. Serve soprattutto se si tratta di carote e zucchine, finocchi crudi o cotti.

- bere acqua. Serve tantissimo, purche’ non sia gasata e che si riesca a bere almeno 1,5/2 litri al giorno. Inoltre vanno evitate la birra e tutte le bibite gasate.

- camminare. Serve, perche’ il movimento sveglia il metabolismo e difficilmente fara’ sparire la pancia, ma almeno non la fara’ aumentare.

- fare esercizi addominali. Non serve. Cioe’ ovviamente tonifica i muscoli, ma ahime’ la pancia resta lo stesso perche’ il movimento non coinvolge il basso ventre.

- tenere contratta la pancia. Serve molto. Quando camminiamo cerchiamo di ricordarci di " tenerla dentro" in modo tale che il sedere sia piu’ in fuori cosi come le spalle piu’ dritte e la conseguente postura fara’ in modo che la pancia sia meno visibile.

- mettere abiti morbidi e pantaloni a vita normale .Serve . Qualsiasi abito fasciante o pantaloni a vita bassa mettono in evidenza anche un semplice inizio di pancetta, con effetti estetici discutibili.

- mettere abiti scuri o a fiori/ disegni. Serve perche’ mimetizzano i difetti .

- mettere i tacchi alti. Serve. Perche’ slanciano la figura e attirano lo sguardo sulle gambe a scapito della pancetta.

- prendere farmaci antigonfiore. Serve e non serve, dipende dal tipo di medicinale , che va comunque sempre prescritto dal medico

- indossare intimo contenitivo. Serve moltissimo. Ci sono modelli che addirittura non solo appiattiscono la pancia, ma riducono anche di una taglia le nostre misure.

- infischiarsene ed accettarla. Serve molto. Di solito il problema pancia affligge solo noi ( un po’ come la calvizie per gli uomini) perche’ non ho mai sentito un uomo lamentarsi che ha una " panzona" over “anta” come moglie/ compagna/ fidanzata. Per fortuna i loro sguardi vanno altrove sul nostro corpo.  Se invece sono le amiche ad accorgersene ( loro si che la notano sempre!!!)  basta pensare che capitera’ anche a loro.....infine, per chi ne avesse voglia, si possono sempre guardare le foto di un grande mito che pur giovane aveva una evidente ( e molto sexy) pancetta che si guardava bene dal nascondere: Marilyn Monroe.





Nessun commento:

Posta un commento