martedì 4 febbraio 2014

Sedurre dopo gli "anta"

Credo che se una donna e' capace di sedurre un uomo, lo sara' sempre, anzi e' facile che nel corso degli anni abbia acquisito ancora piu' capacita'.


Pero' c ‘e - o dovrebbe esserci- un ' innegabile differenza non di abilita’ ma di metodo e atteggiamento quando una donna che ha passato i 40 anni, piu’ o meno abbondantemente, decide di conquistare un uomo.

Se infatti da una ragazza e' permessa e ben accetta una certa dose di spregiudicatezza e di iniziativa, da una donna non piu’ giovanissima, l’ uomo si aspetta piu’ misura, piu’ mistero, anche piu’ " gioco di ruolo". Quello che voglio dire e' che parlando dell' argomento con parecchie persone di sesso maschile ho scoperto che meno una donna " si propone", piu’ e' un po'   sfuggente , piu’ sa come farsi desiderare e piu’ diventa intrigante.

Non sto assolutamente dicendo che bisogna atteggiarsi a " femme fatale", sto semplicemente cercando di sottolineare l’ importanza del saper creare e gestire alcune situazioni.

Faccio un esempio pratico: se siete ad una festa e adocchiate un uomo che vi piace , mentre a 30/35 anni l ‘avreste avvicinato con una scusa qualsiasi , oggi sarebbe un po' troppo aggressivo da parte vostra, quindi molto meglio guardarlo, distogliere rapidamente gli occhi appena anche lui vi guarda, ma non cosi rapidamente che lui non se ne accorga, poi riguardarlo e via con questo giochino per tre o ( massimo!) quattro volte. Un numero maggiore di sguardi " mordi e fuggi" potrebbe fargli pensare che ha qualcosa che non va e non volete che se  ne renda conto ma allo stesso tempo non riuscire a fare a meno di fissarlo.

Oppure c’ e il " trucco" del ritorno a casa. Ancora una volta, se a 30/35 anni non vi sareste fatte alcun problema a chiedergli  di accompagnarvi  a fine festa, oggi sarebbe interpretato come un invito molto esplicito e certo non elegante. Molto meglio far cadere il discorso sulla difficolta’ di trovare un taxi o di essere uscite sbadatamente senza soldi per pagarlo ( le scuse sono tante, stara’ alla vostra fantasia trovare quella adatta all ‘uomo, al momento, alla situazione) e se capisce , dichiarandosi pronto a portarvi con la sua auto, avete raggiunto il vostro scopo, se tace significa che non gli interessate e allora meglio mollare il colpo.

Ogni donna nasce con un' innata civetteria ( basta osservare come si comportano le femminucce col papa') che se ben alimentata e impiegata nel tempo porta ad una notevole capacita seduttiva a qualsiasi eta' , quindi non devo certo spiegarvi io come si fa. Quello pero’ che mi preme sottolineare e' che se sapete giocare bene le vostre carte, dosare allegria e " flirtaggio", fare come le gatte, un passo avanti e due indietro, vi assicuro che anche se non raggiungerete l ‘obiettivo che vi siete poste, vi sarete almeno divertite un mondo!





Nessun commento:

Posta un commento