mercoledì 12 marzo 2014

Anziana a 60 anni???

Ieri sera al telegiornale un cronista raccontava una rapina fatta in banca da una donna e la definiva “l’anziana sessantenne”.
Ho fatto un balzo sulla sedia: come anziana????? A 60 anni ‘sto tipo definisce anziana una donna? E per di più una che ha il coraggio (della disperazione) di fare una rapina? Ma perché la gente si ostina a definire anziano chi ha o ha superato i 60 anni? E’ sbagliato, sbagliatissimo!

Le sessantenni di oggi danno dei punti alle ragazze, basta guardare Jane Fonda, Helen Mirren. Meryl Streep, Catherine Deneuve, Susan Sarandon ecc. , ovvio che loro , essendo attrici possono permettersi tutti i lifting e le cure del mondo, ma anche noi comuni mortali ci difendiamo egregiamente dallo scorrere del tempo, quindi perché definirci “anziane”?

Personalmente, ad esempio, ho già superato i 60, eppure frequento un gruppo di amici la cui età si aggira sui 50 anni e nessuno si sente a disagio con me, né io con loro. Anzi mi diverto moltissimo alle feste e alle cene che vengono organizzate e mi cimento anche nel ballo senza per questo sentirmi minimamente fuori posto o ridicola. (evito però di ballare sul cubo). Il fatto è che davvero i 60 anni di oggi sono i 40 di ieri, perché le donne lavorano ancora, guidano, viaggiano da sole,  si divertono, amano vestirsi e truccarsi, si tingono i capelli, fanno progetti a lungo termine, si innamorano, usano internet e tutte le tecnologie a disposizione (una donna che ha 68 anni gioca tutte le sere con me a Ruzzle con il suo I Phone),  in una parola: vivono!

Ovviamente bisogna fare le opportune distinzioni, perché se una donna è arrivata a 60 anni piena di acciacchi, con grossi problemi economici, e magari anche sola, non potrà certo sentirsi splendida né giovane, ma sarà una sua percezione, non una realtà, cioè quello che voglio dire è che lei avrà tutte le ragioni per sentirsi ormai di mezza età, ma in realtà non lo è e sono certa che se la vita le desse un po’ più di salute e un po’ più di soldi, anche lei non si sentirebbe di appartenere alla terza età.

Leggo su Wikipedia e inorridisco: Con il termine 'anziano' ci si riferisce alle persone in età prossima al termine della vita media degli esseri umani, l'ultima parte del ciclo vitale umano, altrimenti detta vecchiaia.
Le persone anziane hanno limitate capacità rigenerative e sono più vulnerabili a disturbi psichici, malattie e sindromi rispetto agli altri adulti


Ora, sinceramente , io non mi sento proprio né vicina alla morte (almeno spero di non esserlo) e meno che mai mi sembra di avere  predisposizione a disturbi psichici, come invece ha una mia parente che di anni ne ha però 80!

Giuro, la prossima volta che leggo o sento qualcuno apostrofare una 60enne come “anziana” tiro su il telefono e gliene dico quattro! O no?


1 commento:

  1. Mi permetta accompagnarla a mandare a farsi sbattere questi idiota che chiamano un donna di piu di 60 "anziana". Anziana la loro nonna!!!

    RispondiElimina