martedì 1 aprile 2014

Come faccio ad avere successo?

Quando parlo di successo non intendo diventare ricche o famose, intendo avere la soddisfazione di aver raggiunto gli obiettivi che ci siamo poste.
Quindi se mi sono messa in testa di conquistare un uomo, avrò avuto successo quando lui cadrà ai miei piedi. 
Se voglio essere riconosciuta come manager importante, potrò dire di esserlo quando le persone me ne riconosceranno lo status.
Se il mio scopo è avere tanti amici e l’approvazione o l’ammirazione di molti, potrò dire di avercela fatta quando constaterò di persona che ci sono riuscita. 

Questo per me significa avere successo: constatare che ce l’ho fatta.

Per arrivare a questo punto però, ovviamente bisogna fare un percorso, più o meno lungo, più o meno difficile – dipende dalla persona e dal carattere – che potrebbe avere questi punti di riflessione/riferimento:

  • essere sincere. Fare finta, millantare, far credere di aver ottenuto un risultato quando invece non è vero , oltre che poco leale, è anche sciocco perché prima o poi (più prima che poi) verremo scoperte con relativa pessima figura e poca credibilità futura. 

  • Non seguire  pedestremente quello che fanno gli altri. Certo è più facile aggregarsi, non prendere decisioni, seguire l’onda, ma le persone di successo non lo fanno perché hanno idee, pensieri, comportamenti tutti loro e non hanno bisogno di scimmiottare nessuno. 

  • Prendere spunto  (che non vuol dire copiare) da chi ha già raggiunto il suo scopo ,  è invece molto utile  se si riesce a capire come ha fatto e, se possibile, tarare le nostre attività sulla stessa linea. Mi spiego meglio: se il nostro vicino di casa è riuscito a comprarsi un’auto nuova  e anche noi vorremmo farlo, non c’è niente di male nel domandargli – con discrezione -  che percorso ha seguito e valutare se anche noi potremmo fare la stessa cosa. 

  • Pensare tutto il meglio e il positivo di noi stesse e  considerarci come le migliori solutrici di problemi. Tra l’altro non dovrebbe essere difficile perché è vero: chi meglio di una donna sa risolvere qualsiasi problema?
  •  Dare, dare, dare a piene mani. Dare tempo, attenzione, ascolto, supporto, aiuto, comprensione,  considerazione, sostegno agli altri.  Non solo saremo considerate  come  “belle persone” (le brutte persone difficilmente hanno successo, a meno che per successo non si intenda ottenere a spese degli altri)  ma in più  ci ritornerà tutto in  altrettanta misura.

  • Sentitevi  importanti per voi stesse oltre che per chi vi sta vicino.  Non dimentichiamoci che qualsiasi cosa ci succeda nella vita, noi avremo sempre il nostro valore come persone, non abdicate mai a questa convinzione e anche gli altri continueranno a considerarvi tali.

  • Cercate di imparare continuamente: dagli avvenimenti della vita, dalle persone che incontrate, dalle letture che fate. Arricchirsi sempre di nuove capacità, nozioni, emozioni è uno dei più importanti segreti del successo.

  • Evitate come la peste le persone pessimiste. Non faranno altro che denigrare tutti gli sforzi che state facendo e raccontarvi le mille difficoltà cui incapperete nella corsa al vostro obiettivo, cosa ben poco costruttiva.

  • Infine non abbiate fretta. Essere impazienti non porta a niente se non ad alti livelli di stress. Con una disposizione mentale impaziente si può diventare  una donna o un uomo d’azione. Tuttavia, per affrontare problemi maggiori , la pazienza è fondamentale.  Tenzin Gyatso (Dalai Lama) La via della tranquillità, 1998




Nessun commento:

Posta un commento