martedì 8 aprile 2014

Come fare bella figura come padrona di casa

Magari avete una casa al mare o in campagna , e volete/dovete invitare qualcuno per il week end ,oppure il vostro capo viene in Italia e voi decidete di ospitarlo a casa vostra….quindi vi potrebbe capitare di dovervi “comportare da perfetta padrona di casa”, cosa che non credo vi turbi, ma che un pochino vi agiti, sì, soprattutto se le persone che invitate non sono i soliti amici oppure sono dei criticoni, quindi immagino che qualche suggerimento vi possa far comodo.

Per far sentire gli ospiti a proprio agio, non è necessario impazzire per addobbare la casa di fiori, frutta ecc. come se fosse un albergo, basta semplicemente lasciarli liberi e non assillarli. 

Mi spiego: dopo l’arrivo e relativo giro della casa per permettere loro di orizzontarsi, lasciateli soli nella loro camera senza imporre loro orari da caserma tipo “bene, alle 13 si va a tavola”! Anche se le vostre giornate sono scandite da orari ben precisi e siete una persona estremamente organizzata, non imponete il vostro tran tran agli altri, non è detto che gradirebbero. Al massimo potete chiedere se preferiscono pranzare in casa (e a risposta affermativa dire l’orario) o  fuori dove, inutile dirlo, sarete voi a pagare. Idem per la sera.

Per quanto riguarda come passare la giornata, anche in questo caso lasciateli liberi di scegliere. 

Questo è quello che non dovete assolutamente fare: 
Quando sono stata per un fine settimana al mare da una mia amica, lei e suo marito mi hanno fatto passare ore terribili: mi hanno fatto visitare tutti i posti che loro ritenevano interessanti ( e io no), e poi mi hanno praticamente fatto entrare in tutti i negozi di abbigliamento e gadget  del paese, mentre io non ero affatto intenzionata a fare shopping, ma solo a passare qualche ora di ozio in riva al mare…

Più le persona che ospitate si sentiranno libere di decidere come impiegare il loro tempo e più vi chiederanno di accompagnarli, ma sarà una richiesta per fare quello che vogliono loro non per quello che voi pensate loro vogliano. Sottile, ma fondamentale differenza!!!

Secondo punto importante è il cibo: informatevi prima di eventuali allergie o intolleranze o diete.
Una volta mi è capitato di andare a casa di una collega che gentilmente mi aveva ospitato perché dovevo partecipare a un congresso nella sua città, e ho dovuto , per due giorni, mangiare carne.
Io sono vegetariana, ma non ho osato dirglielo, per non farla restare male, però vi assicuro che non è stato piacevole dover ingurgitare della mucca anche se cotta…..Se mi avesse chiesto qualcosa circa la mia alimentazione la prima cosa che le avrei detto sarebbe stata, appunto, che non mangiavo carne di nessun tipo. Specialmente di questi tempi, dove ormai la gente ha mille intolleranze, le persone apprezzeranno moltissimo sapere che potranno continuare il loro solito regime alimentare anche a casa vostra.

Per quanto poi riguarda il dress code (cioè le indicazioni su come ci si deve vestire), anche in questo caso abbiate l’accortezza di avvisare i vostri ospiti prima del loro arrivo, se avete intenzione di dare una festa in loro onore o portarli a qualche avvenimento (es. concerto alla Scala a Milano) che necessita di un abito formale. Il rischio, altrimenti, è di metterli in imbarazzo perché non si saranno portati l’abito adatto e, altra cosa importante , ricordatevi sempre che una  padrona di casa perfetta si veste sempre in modo meno appariscente o meno elegante degli ospiti per permettere loro di fare bella figura e non oscurarli.
Infine, la loro privacy: se possibile lasciate loro un bagno a completa disposizione, se ne avete uno solo per tutti invece, fate in modo di usarlo con molta attenzione, cioè proibite ai vostri figli , a vostro marito e a voi stesse di passare ore sotto la doccia o a farsi la barba o truccarvi. Anche se siete abituate così, per una volta fate eccezione: non c’è niente di peggio per chi si trova in casa d’altri, che dover andare a fare la pipì e trovare il bagno occupato per intere mezzore!!!!

Ricordate che se la vostra ospitalità è perfetta correte il rischio che i vostri invitati non si schiodino più, e quindi se volete liberarvene non potete ovviamente dir loro “adesso basta, fuori dai piedi!”, ma potete comunque farlo capire gentilmente dicendo per esempio “sarei felicissima di potervi proporre di restare ancora qualche giorno, ma purtroppo arriva mia madre (padre/fratello/zio ecc.) e la mia casa non è così grande da poter ospitare tutti…” Se sono intelligenti capiranno e faranno le valigie, se non lo sono…mettetevi d’accordo con un amico che faccia finta di essere il familiare di cui sopra….

Per tutto il resto lascio alla vostra esperienza, fantasia e cortesia l’organizzazione dell'ospitalità , sono certa che sarete bravissime.




Nessun commento:

Posta un commento