mercoledì 2 aprile 2014

Come si fa a riconoscere una vera stronza

Diciamo subito che le donne si possono dividere in due categorie: quelle che sono caratterialmente delle vere stronze e quelle che lo diventano quando pensano che sia il caso di esserlo.

Iniziamo dalla prima. Questo tipo di donna la si riconosce facilmente, e spesso immediatamente,  già dalla mimica facciale e dalla postura . 
Gli occhi sono sempre  un po’ socchiusi (così lei vede voi, ma voi non potete decifrare la sua espressione – che di solito è di disgusto per voi e per tutto quello che vi circonda), la bocca atteggiata ad una smorfia di malcelato disprezzo, le sopracciglia  impercettibilmente alzate per sottolineare lo stupore che prova di fronte al fatto che state osando  rivolgerle la parola; le braccia di solito sono  serrate e, se è seduta, le gambe sono  sempre accavallate, tutti eloquenti segni di chiusura nei vostri confronti.  

Già perché la stronza caratteriale è  sempre  egoriferita,  per niente solidale, piena di sé, superba, antipatica e soprattutto crede di essere molto, ma molto superiore a voi povere mortali. Lei è una dea che sa sempre vestirsi in modo perfetto e adeguato,  che sa parlare, che non gesticola, non parla ad alta voce, ha un casino di uomini che le corrono dietro (e ovviamente lei sceglie solo quelli ricchissimi, bellissimi, potentissimi e importantissimi) e non vi darà mai, mai mai, nemmeno sotto tortura ,qualche consiglio per aiutarvi, qualsiasi sia l’argomento. 

Quando ve la trovate davanti in mezzo ad altre persone state pur certe che non farà niente per mettervi a vostro agio, anzi, potrebbe addirittura godere del vostro imbarazzo o della vostra timidezza che ovviamente metterà in risalto, invece, la sua sicurezza di sé.

Ovviamente poi cercherà in tutti i modi possibili e immaginabili di primeggiare su di voi nei confronti del vostro compagno , sottolineando tutti i difetti che riesce a percepire in voi , per il puro gusto sadico di farvi sentire inferiori e di denigrarvi agli occhi del vostro partner.  Senza voler fare della psicanalisi da strapazzo, salta comunque agli occhi che questo tipo di persona è profondamente infelice, che cerca conferme attraverso la  denigrazione degli altri, che probabilmente ha avuto dei genitori che non si occupavano molto di lei.

Volete sapere come potete fare per “annientarla”?

Basta ignorarla platealmente. E con platealmente intendo proprio dire che dovete evitare di rivolgerle la parola, se vi parla ascoltatela , perché siete persone educate, ma non rispondete e, se vi è possibile, guardate oltre mentre lei vi rivolge la parola (questo atteggiamento denota il massimo disinteresse e la farà come minimo infuriare) . Guardatela con  distacco, come se quello che dice e che fa non vi riguardasse proprio e potete anche arrivare al punto di voltarle le spalle e andarvene se inizia a farvi “la predica” su come siete vestite o a parlare male di voi con il vostro compagno. Con queste persone l’unico mezzo per renderle inoffensive è non dar loro alcun peso.


Il secondo tipo invece, cioè quella che diventa stronza “ a comando”, è altrettanto facile da riconoscere e un po’ più semplice da neutralizzare.

Per capire se si è trasformata dalla donna  normale e simpatica che conoscete in una stronza, basterà fare attenzione al contesto in cui vi trovate. 
Di solito ci sono di mezzo degli uomini sui quali lei desidera far colpo o la possibilità di mettersi in luce professionalmente  e quindi voi diventate immediatamente delle rivali da eliminare. 
E qual è , nella sua testa, l’arma migliore per vincere? 
Adottare tutte le strategie possibili per rendervi ridicole o inadeguate :  quindi farà sicuramente cadere il discorso su quanto lei è brava e quanto voi invece avete difficoltà ad esempio a parlare in Inglese; oppure su quanto lei è una perfetta cuoca e voi a malapena riuscite a fare una frittata, o ancora su come lei sia una donna di mondo e voi una semplice moglie.  

La stronza “a comando” è molto sottile nelle sue manifestazioni: non avrà mai gli atteggiamenti e il comportamento della vera stronza (perché infatti non lo è) , e potrebbe “saltar fuori” in qualsiasi momento, senza alcun preavviso, quindi voi   diventerete brave a “sgamarla” solo dopo un paio di volte nelle quali vi ha colto alla sprovvista. Poi non sarà più un problema. 

Infatti se è vero come è vero che “sapere è potere”, il fatto che voi già sappiate in anticipo che lei agirà in un determinato modo, vi darà il tempo per prepararvi all’attacco e soprattutto per preparare anche voi una strategia difensiva.  
Se non avete idee vi suggerisco  un modo – sperimentato con successo dalla sottoscritta – per renderla immediatamente inoffensiva: appartatevi con  una persona che vi sia davvero amica , abbastanza distante dalla stronza, ma non tanto da non far vedere i vostri visi e fate finta di parlottare tra voi, ridendo e guardandola. Penserà sicuramente che stiate parlando  (e soprattutto ridendo!!) di lei e tutta la sua prosopopea e presunzione andrà a farsi benedire perché non c’è cosa peggiore che pensare di essere giudicata ridicola da qualcuno, soprattutto se questo qualcuno è la persona che si cerca di “annullare”.   
Credetemi, funziona davvero.

Poiché le stronze sono sempre persone antipatiche , fatemi citare una frase di Marcello Marchesi da “Il malloppo” del 1971: “ I simpatici invecchiano. Gli antipatici non muoiono mai”.

Carina ed appropriata non trovate?



5 commenti:

  1. La femminuccia stronza la si può riconosce subito senza fatica :
    1) la femminuccia stronza si comporta sempre da bambina scema ,squilibrata , asociale , semina
    calunnie a danno del maschio che si fa avanti per conoscerla e lo ingiuria !
    2) la femminuccia stronza e squilibrata asociale non si comporta mai da persona amica nei confronti di un maschio suo amico che però lei non vuole trombare né instaurare un semplice rapporto di amicizia .
    3) la femminuccia stronza e maniaca avara egoista è priva di senso civico inoltre è una pelandrona infine odia gli uomini ed è pure una lurida puttana stupida che fa sesso occasionale con il primo maschio sporcaccione che gli interessa per i suoi scopi sessuali !
    Perciò la femminuccia stronza ed asociale non si comporterà mai da persona amica né farà mai sesso con un maschio serio ,onesto , buono
    socievole , altruista che si comporta sempre da amico nei suoi confronti !
    4) la femminuccia stronza inoltre è una lurida criminale incallita di maniaca molestatrice e di criminale calunniatrice .
    Essendo L " Italia un paese criminale sessista femminista misandrico ed essendo inoltre le donne italiane tutte delle stronze di maniache squilibrate affette da misandria cronica che per solidarietà femminile difendono e proteggono sempre la femminuccia stronza e criminale la quale la farà sempre franca ! (non avrà condanne penali per capirci la femminuccia criminale ) .
    Perciò il maschio che viene maltrattato dalla femminuccia stronza quando prende le distanze dalla ex amica perché ha capito di aver perso tempo con una stronza di femminuccia stronza asociale e maniaca la ragazza o donna stronza respinta poi cerca di vendicarsi perciò tenta di rendere la vita impossibile al maschio che evita !

    P.S.
    Chissà se quelle stronze criminali di donne italiane maniache psicopatiche sessiste femministe misandriche pubblicano questo mio commento ???
    Non credo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e invece come vedi il tuo commentoè stato pubblicato, anche se, sinceramente avrei evitato tutti quegli epiteti finali che non solo non corrispondono al vero (non mi conosci quindi come puoi affermare queste cose?) ma ti dipingono come una persona poco gentile, poco educata e forse un filo frustrata.. Con amicizia. Daria

      Elimina
  2. Cara Daria Perez non esagerare non la devi mettere sul personale !
    Ho voluto fare un po' il commentatore critico e polemico schietto ed onesto che scrive fatti reali senza fronzoli .
    Mi chiamo Andrea non ti conosco Daria da come scrivi deduco che ci sei rimasta male e l "hai presa come una offesa personale !
    Poiché Daria non ti odio e presumo da come scrivi che tu sia una donna matura , corretta ed onesta ti chiedo scusa !
    Spero che tu Daria accetti le mie scuse fatte da maschiaccio incivile e frustato forse anche impotente (guarda che in fondo sotto sotto sono un tipo ironico ) !
    A parte gli scherzi Daria accetti le mie scuse infantili ?
    Non volevo offenderti !
    Ciao .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Andrea, certo che accetto le tue scuse e ti ringrazio per avermele fatte. Hai ragione sono una donna più che matura (altrimenti non avrei intitolato il mio blog "overanta") ed è vero ci tengo all'educazione e al rispetto. Si possono dire tante cose , anche ironiche, ma penso che il rispetto debba sempre essere presente. Un caro saluto

      Elimina
  3. E le donne che danno della stronza alle altre donne, criticando il sesso sporcaccione senza alcun fine relazionale e riproduttivo non sono più stronze e patetiche delle stronze?????

    RispondiElimina