martedì 22 aprile 2014

Come smettere di essere indecise

Non è molto difficile trovare una persona indecisa, quello che è difficile è invece non farsi prendere dal nervoso perché non decide!
Infatti non c’è niente di peggio di una donna che non sa mai da che parte andare: “lo faccio? O è meglio che lo eviti?” “Ci vado? Ma forse è meglio che resti a casa” “mi vesto di nero? No forse è meglio di rosso. E se mettessi il blu?”
E finchè si tratta di cose di poco conto come, appunto, mettersi un abito piuttosto che un altro, passi, ma il tragico è quando la decisione è importante e va presa velocemente, magari sul lavoro.

Credo sia abbastanza ovvio che le persone indecise debbano questa loro forma mentale alla poca autostima che hanno di sé stesse , perché se fossero sicure non avrebbero dubbi, giusto? 
Ma la loro indecisione potrebbe anche essere causata dall’ansia : chi è ansiosa di natura sa prendere una decisione, ma immediatamente dopo potrebbe essere attanagliata dalla paura di essersi sbagliata e allora ecco che la cambia e la cambia e la cambia….

Vivere accanto (non importa se per lavoro o per motivi famigliari) a una persona indecisa è molto complicato, perché si ha la netta sensazione che perda tempo, che sia un’incapace, che sia pigra mentalmente, che non si prenda le sue responsabilità. 

So per certo che a nessuna piacerebbe essere considerata così e quindi ho elaborato qualche piccolo trucco per cercare di aiutarvi se non proprio a diventare delle leader, almeno ad essere meno indecise.

  • Non lamentatevi continuamente perché non sapete cosa fare. Tenetevi per voi la vostra “sofferenza” , altrimenti gli altri si sentiranno autorizzati – per aiutarvi – a darvi ordini che magari voi non condividete


  • Non fatevi dominare dalla paura di sbagliare: tutti hanno diritto di commettere un errore e se  questo si avvererà, la prossima volta lo eviterete!


  • Non chiedete consigli a destra e a manca: a parte che ognuno vi darà un suggerimento diverso dall’altro, non potete accettare di demandare ad altri qualcosa che spetta solo a voi.


  • Evitate nel modo più assoluto di pensare che qualunque decisione prenderete sarà sbagliata a causa della vostra incapacità,  che prove avete per giudicarvi così incapaci???


  • Non aspettate troppo a decidere, spesso agire d’impulso, per una persona indecisa, porta alle soluzioni migliori. Conoscete il detto “ la prima impressione è quella che vale”? Ecco, quindi se di fronte a una scelta d’istinto fareste una certa cosa, ebbene fatela e non state a rimuginarci troppo su. Alla peggio, se sarà sbagliata, farete in modo di cambiarla, ma non fatevi prendere dal panico.


  • Cercate di fare in modo di prendere ogni giorno una decisione – non importa l’importanza, importa che ci abituiate a prenderla – e scrivetelo. Lo rileggerete dopo ogni settimana e alla fine, se vi sarete davvero impegnate , vedrete quante decisioni siete state capaci di prendere in assoluta autonomia e si sa , da cosa nasce cosa, l’importante è l’esercizio e la costanza.


  • Infine ricordatevi una grande massima “meglio vivere di ricordi che di rimpianti”. Se avete preso una decisione - giusta o sbagliata che sia - ve ne ricorderete sempre, ma se non l’avrete presa, ne subirete per sempre il rimpianto di non averlo fatto.



Nessun commento:

Posta un commento