venerdì 23 maggio 2014

Quello che diciamo e quello che invece vorremmo dire.....

Non racconto certo una novità se dico che spessissimo le donne dicono una cosa, ma vorrebbero dire tutt’altro…Per amor di pace, si costringono a pensare  in un modo,  di solito molto  diretto e crudo , e ad esprimersi  in un altro, molto più diplomatico.


Cioè? Leggete qui:

  • vogliono dire  piantala di fare zapping col telecomando, mi tiri scema!

                        Dicono : per favore  mi passi il telecomando?


  • vogliono dire: ma non mi ascolti proprio mai!!!

                        Dicono: hai sentito quello che ti ho detto vero?


  • vogliono dire: ma perché devo sempre fare tutto io? Tu sei cerebroleso?

                        Dicono: per questa volta puoi pensarci tu?


  • vogliono  dire: non rompere, ho altro da fare

                        Dicono: va bene ( e continuano a fare quello che stavano    facendo)

  • vogliono dire: non ho alcuna intenzione/voglia/desiderio di dartela stasera

                        Dicono: ho mal di testa…


  • vogliono dire: mi compri quel vestito/scarpe/borsa/gioiello ecc?

Dicono: che bello quel vestito/scarpe/borsa/gioiello (sperando che l’altro capisca che non è ammirazione, è desiderio di avere in regalo)


  • vogliono dire: ho cucinato tutto il giorno, sono stanca morta, vedi di farti piacere quello che ho preparato

                          Dicono: E’ buono? Ti piace?

  • vogliono dire : sei orrenda con quella pettinatura/trucco/vestito

                          Dicono: come mai hai cambiato look?


  • vogliono dire: i tuoi amici sono dei grandissimi rompiballe e sempre tra i piedi

                          Dicono: perché qualche volta non stiamo un po’ da soli?


  • vogliono dire : ho visto il tuo fidanzato abbracciato ad un’altra

Dicono: sii un po’ più carina con lui…. (se invece sono stronze dicono: se fossi in te lo controllerei di più)


  • vogliono dire: (al capo) lei non capisce un acca. Non vede che è tutto sbagliato?

                         Dicono: lei è proprio bravo. (e che se la veda lui per  le idiozie che fa e dice)


  • vogliono dire: mi hai rotto, ti mollo

                         Dicono: vado a passare qualche giorno da mia madre/sorella/cugina


  • vogliono dire: ho comprato un oggetto/vestito/gioiello/ accessorio perché mi andava di farlo anche se è carissimo  e non devo rendere conto a nessuno

                           Dicono: costava pochissimo……..sarebbe stato un peccato non comprarlo!


  • vogliono dire: l’amico che mi hai presentato mi fa vomitare al solo vederlo

                           Dicono: simpatico….e cambiano immediatamente discorso


  • vogliono dire: mi piaci da bestia, vorrei fare sesso con te seduta stante

                           Dicono: ti va un caffè?


  • vogliono dire: sei talmente ingrassata/o che sembri una balena

                           Dicono: stai proprio bene così più  in carne….


  • vogliono dire: sono stufa marcia di sentirti lamentare perché hai 36,5 di temperatura 
  •                            Dicono: coraggio, vedrai che poi passa



  • vogliono dire: occupati dei fatti tuoi

                            Dicono : non ti preoccupare per me



  • vogliono dire : sei la noia in persona

                            Dicono: facciamo qualcosa di diverso questa sera?



  • vogliono dire: piuttosto che uscire con te mi ammazzo

                          Dicono: mi spiace ho un impegno



  • vogliono dire: ma ti sei fatta il lifting?

                          Dicono: ti trovo benissimo, come fai a non invecchiare mai?


Potrei andare avanti per molto, ma mi fermo qui. Il fatto è che se davvero le donne dicessero ogni volta quello che pensano credo che avrebbero vita molto dura….mentre  - per natura - cercando  sempre il modo per mediare, spesso ottengono ugualmente un risultato positivo.

 
La risoluzione ottimale di una divergenza si trova tramite la persuasione morale e l’accordo e non sotto coercizione” Confucio (551 a.C-479 a.C)






Nessun commento:

Posta un commento