martedì 20 maggio 2014

Tu non sai....

Ogni giorno incontro sempre più persone che sono arroganti e presuntuose e credono di essere le depositarie della Verità, sì ,quella con la v maiuscola .

Si credono in diritto di poter dire sempre la loro opinione anche quando non richiesta e soprattutto sono fermamente convinte di essere le uniche ad avere il dono del “sapere”(nel senso di essere capaci di). Un po' napoleonici insomma...

Detto questo si può notare come questi individui si esprimano molto spesso con le seguenti affermazioni:

tu non sai

  • chi sono io. Di solito lo dicono a qualche povero tapino che ha avuto la sfrontataggine (secondo loro) di contestare qualcosa che hanno detto o fatto. Il “tu non sai chi sono io” è proprio l’emblema della pretenziosità e della vanagloria  perché chi è davvero importante non ha bisogno di sottolinearlo e non ricorre certo a questi mezzucci per  farsi riconoscere. Per fortuna non mi è mai capitato, ma se succedesse sono sicura che risponderei “no e non mi importa di saperlo”.

  • Cosa mi è successo! Ovvio che non lo so, se non me lo racconti tu come posso esserne al corrente????

  • Cosa si prova a….. Non ha importanza di cosa si tratta, solo loro sentono in dose più che elevata il sentimento correlato all’avvenimento . Nella loro testa tu sei  solo una povera deficiente che non è capace di avere sensazioni  profonde.

  • Cosa vuol dire essere….anche in questo caso non importa l’argomento , vale lo stesso discorso di prima. Se si tratta di stanchezza, di felicità, di depressione, di essere sposati o di essere single, loro “sanno”, tu no. 

  • Come si fa a….di solito sono bravissimi a “insegnare ai gatti ad arrampicarsi”. Di qualsiasi cosa si parli, si veda o si senta, loro ne sanno sempre sicuramente più di chi è il protagonista, non perché questo sia vero, (di solito parlano solo per sentito dire), ma perché si ritengono superiori a chiunque.

  • Lo spavento che si prende quando….Come sempre, solo loro hanno paura, solo loro corrono dei pericoli, solo loro incorrono in situazioni difficili. Se  a te capita qualcosa non sarà mai così terribile come quello che è successo a loro. 

  • Cosa vuol dire non dormire. Qui siamo nel regno degli insonni. Ancora una volta solo loro sanno come si sta male se si  dorme poco . Peccato che moltissime volte chi pronuncia questa frase la dice solo perché nell’arco di una settimana di sonni profondi per una volta ha dormito solo 6 ore invece di 8…

  • Come ci si deve vestire. E’ vero che in determinate occasioni è indispensabile sapere come vestirsi per non fare brutte figure o essere fuori posto, ma da qui a pontificare sui dettami della moda, ce ne passa! Quello che più colpisce è che tali affermazioni arrivano di solito da persone che si vestono come spaventapasseri!

  • Cos’è l’amore vero. Spesso confondono l’amore con il possesso e con il soffocamento dell’altro . L’amore vero non hanno mai avuto la possibilità di sperimentarlo e per questo ne parlano a vanvera.

  • Com’è difficile…….le loro capacità devono emergere sempre e a tutti i costi, quindi anche se si occupano di una piccola cosa, la descrivono sempre come complicata, pesante e faticosa.


Chi sa non parla, chi parla non saLao Tzu, Tao te Ching ca. V sec. a.e.c.


Nessun commento:

Posta un commento