giovedì 4 settembre 2014

Rimedi post vacanze

Siete tornate finalmente dalle vacanze e adesso bisogna riprendere i ritmi quotidiani. Basta crogiolarsi al sole, basta leggere libri e riviste, basta cenette, pranzi luculliani e ronfate. Adesso si ricomincia.


Durante questo periodo di “dolce far nulla” ho steso alcuni piccoli “trucchi” per ovviare a qualche inconveniente estetico che io stessa ho avuto e che, confrontandomi con le mie amiche, ho scoperto essere abbastanza comune.

Iniziamo dai piedi: il fatto di camminare quasi sempre con scarpe aperte, può comportare un indurimento della pelle dei talloni, soprattutto se non si è più giovanissime. Se è successo anche a voi, potete adottare due rimedi , in alternativa o in contemporanea: andare da una brava pedicure che con l’apposito strumento vi eliminerà la pelle dura e/o comprare in farmacia quelle specie di “ calze” di plastica molto  sottile , imbevute di un liquido particolare (non chiedetemi cos’è perché non ne ho idea)  dentro le quali va messo e lasciato  il piede per un’ora , sciacquando alla fine e dopo una settimana circa, la pelle inizierà a cadere spontaneamente, lasciando il piede bello liscio. Ovvio che poi, per mantenere il risultato, ogni sera dovrete passare la pietra pomice e una crema idratante.

Passiamo alle mani:  avete messo uno smalto tipo gel che dura 15 giorni oppure vi siete cambiate smalto ogni due giorni per avere sempre un colore diverso  e adesso scoprite che le vostre unghie sono ingiallite, magari hanno anche delle striature bianche e si sfaldano? Il motivo è presto detto: non avete lasciato respirare le vostre unghie e molto probabilmente vi siete dimenticate di mettere una base prima dello smalto.  Ma si può correre ai ripari: prima di tutto lasciate le unghie senza alcun tipo di smalto per minimo una settimana, passando tutti i giorni (possibilmente tre volte al gg) un miscuglio di olio, limone e bicarbonato. Strofinate bene bene per qualche minuto,  poi sciacquate e asciugate. Passate  su ogni unghia un olio di mandorle dolci o una crema per le mani che sia idratante.  Questo trattamento si può fare ovunque, anche in ufficio perché basta avere un lavandino a disposizione per 5 minuti. Questa procedura farà sì che le vostre unghie macchiate, grazie all’azione schiarente del limone e del bicarbonato e alle proprietà nutrienti dell’olio, riprendano il loro colore rosato. Se poi, come dicevo prima, notate anche delle striature bianche, dovete assumere  per bocca della vitamina E (in qualsiasi erboristeria) in opercoli  (in aggiunta a un massaggio sulle unghie mattina/sera con olio di oliva). Ne basta una al giorno e nel giro di un mese le macchie bianche spariranno.

E adesso….la pancia!!! Non c’è verso, la pancia dopo la menopausa ce l’abbiamo tutte (a parte le fortunate magrissime) e non se ne va neppure con una ginnastica da sfinimento. Peggio che mai dopo l’estate, perché nonostante camminate nei boschi o  nuotate alla Pellegrini, la pancia non scompare, anzi, grazie al fatto che ci siamo lasciate un po’ andare con il cibo (focaccine, aperitivi, pastasciutta a mezzanotte ecc) probabilmente è anche un po’ aumentata. Che fare?  Io ho trovato un rimedio fantastico: non è la soluzione di tutti i mali, ovviamente, ma funziona. Pronte? Allora: prendete un bicchiere e spremete un limone avendo cura di toglier ei semini. Aggiungete un cucchiaino di  sciroppo d’acero (si trova nei supermercati al reparto dolci) e, vi prego non dite che sono pazza, una manciatina di peperoncini rossi secchi. Lasciate macerare il tutto per una notte e la mattina dopo aggiungete dell’acqua tiepida (tre dita) e bevete a stomaco vuoto. All’inizio il sapore  piccante – soprattutto per chi la mattina ama i dolci – può essere un po’ sgradevole al palato, ma poi ci si abitua in fretta anche perché la dose è davvero di mezzo bicchiere tra limone e acqua. Questo miscuglio attiva il metabolismo e lavora soprattutto sul grasso addominale. (funziona anche per gli uomini), non dà alcun tipo di sintomo correlato e si può fare colazione  già dopo 10 minuti,. In pratica fa le stesse funzioni dei prodotti che in commercio sono venduti per eliminare la pancia e sgonfiarla, ma costa molto meno ed è altrettanto – se non di più – efficace. Provare per credere.  Tra l’altro ho scoperto che è  anche un’ottima cura contro il prurito anale da emorroidi.

Parliamo ora della pelle del corpo: inutile dire che uno scrub è fondamentale per togliere le cellule morte da tutto il corpo , ma se volete una pelle ancora più rigenerata e liscia, mettete nell’acqua in cui fate il bagno di pulizia anche del sale marino integrale: risultato: pelle da bambina!

Per la pelle del viso, invece c’è una cura che fa davvero meraviglie soprattutto per chi non può più vantare un viso liscio e compatto: comprate in farmacia un sacchetto di vitamina C in polvere . Comprate poi una crema che abbia come ingrediente principale dell’acido jaluronico puro al 100% (parecchie creme da notte adesso ce l’hanno, ma potete anche cercare su internet e trovare – come ho fatto io – delle creme di solo acido jaluronico puro. E’ un po’ costoso, ma dura una vita). Alla sera, a viso perfettamente pulito, applicate la miscela che comporrete sul palmo della mano fatta da un pizzico di polvere di vitamina C e 4 gocce di acido jaluronico, su tutto il viso evitando gli occhi (brucia) e il collo, insistendo soprattutto dove avete un po’ di rughe (fronte, labiali , lati naso).  Tenete l’impacco (non si vede e non ha odore, solo al tatto dopo un po’ sentirete dei granulini, ma è la vitamina C) tutta la notte e la mattina dopo appena alzate sciacquate tutto il viso con acqua fredda poi  potrete mettere la vostra solita crema da giorno.
La pelle risulterà liscissima e dopo qualche giorno – circa una settimana – anche le rughe saranno meno marcate .


Finiamo con il benessere psico fisico in generale.  Avete straviziato, mangiato tanto, fatto le ore piccole e adesso , al ritorno siete anche un po’ giù per il dover ricominciare la solita solfa? Iniziate a cercare di camminare a passo veloce almeno mezz’ora tutte le mattine (mai di sera!) . Non è necessario andare nei parchi, si può fare anche andando in ufficio, l’importante è camminare velocemente per non meno di mezzora, perché è solo dopo mezzora che il metabolismo inizia a muoversi e quindi a sciogliere i grassi. Non è neppure necessario correre, anzi direi che per una donna i continui microtraumi al seno che si prendono correndo, non fanno sicuramente bene, mentre una camminata a passo veloce non dà alcun problema. Se dovete portare i tacchi in ufficio, fate come fanno le donne americane , uscite con le scarpe da camminata e portatevi dietro quelle col tacco che infilerete poco prima di entrare nel posto di lavoro.

Se poi volete anche perdere qualche chiletto che si è accumulato, potete ricorrere, oltre che ad una blanda eliminazione di dolci, pane e pasta alla sera, ad una drastica eliminazione di alcool anche all’assunzione di alghe Kelp che sono una sferzata per il metabolismo. Si trovano in pastiglie in qualsiasi erboristeria e vanno prese una al gg non di più facendo ovviamente attenzione se avete problemi tiroidei (in questo caso il divieto  di assumerle è assoluto) . 

Se infine avete anche un po’ di tristezza post vacanze, oltre a pensare che fra poco è già Natale e quindi altre vacanze vi aspettano, mangiate banane e uva: sono i cibi che stimolano l’ormone  del buonumore!


Fate buon uso di questi consigli e…..buon autunno!!!


Nessun commento:

Posta un commento