sabato 11 ottobre 2014

Risposarsi o rimanere single?

Forse per alcuni non sono la persona più adatta a dare consigli in questo senso visto che mi sono sposata per ben 4 volte, ma forse, proprio per questo invece, posso dare un parere spassionato riguardo a questo tema e vorrei farlo descrivendo  i vari pro e contro delle due situazioni.


I pro di un nuovo matrimonio:

  • avremo un compagno riconosciuto come tale anche dalla legge e in Italia, dove le coppie di fatto non sono riconosciute, è un bel vantaggio
  • avremo modo di condividere di nuovo con qualcuno che ci vuole bene alcuni momenti importanti della nostra vita
  • non ci sentiremo più sole rispetto a tutte le altre donne ammogliate (non importa se più o meno felicemente) soprattutto quando andremo fuori con gli amici
  • alla sera avremo qualcuno di amato con cui dividere il letto
  • ogni mattina quando apriremo gli occhi vedremo di fianco a noi un viso amato
  • ci potremo sostenere a vicenda man mano che gli anni passano(è bello invecchiare insieme)
  • ricominciare una vita a due può essere molto divertente e dare nuovo impulso alla nostra voglia di vivere
  • alle feste/cene/riunioni con gli amici non dovremo subire i possibili partner  che i nostri amici ci appioppano ogni volta per non avere  “ coppie spaiate”
  • ci sentiremo più protette e spalleggiate in caso di difficoltà
  • specialmente se la prima volta ci siamo sposate molto giovani  non rifaremo mai gli stessi errori  commessi e quindi il nuovo matrimonio potrà durare di più ed essere più sereno
  •  ultimo, ma non meno importante, anche il dover organizzare di nuovo una cerimonia di nozze può essere elettrizzante come la prima volta


I contro di un nuovo matrimonio:

  • ricominceremo a cucinare/lavare/stirare per un'altra persona oltre che per noi
  • inizieremo di nuovo ad ascoltare tutti i problemi che ogni uomo pensa di avere come unico essere vivente
  • non saremo più padrone del telecomando
  • dovremo sorbirci i suoi amici in casa anche se non ci piacciono
  • se lui ha avuto figli da un  precedente matrimonio, non potrà certo disinteressarsene e quindi noi  dovremo anche essere carine con loro anche se sono odiosi mostri, maleducati e invadenti
  • se lui non è mai stato sposato prima, dovremo insegnargli come si comporta un marito e avere tantissima pazienza
  • se è stato sposato prima, dovremo per forza sorbirci – in caso di litigi – alcune frasette tipo “sei peggio della mia ex moglie”
  • dovremo far buon viso a cattiva sorte se per caso è rimasto in buoni rapporti con la sua ex moglie ,che ovviamente  non si asterrà dal chiamarlo a tutte le ore, dal chiedergli consigli, dal dargli consigli perché anche se adesso si è risposato lei  comunque l’ha conosciuto e sposato prima di noi e questo  - secondo lei – le dà un diritto di prelazione…
  • gli uomini cambiano dopo il matrimonio (non necessariamente in peggio, però….) quindi dovremo mettere in conto che qualche aspetto del suo comportamento/carattere potrebbe non piacerci come quando eravamo solo in coppia
  • dovremo dire addio al possesso del telecomando, allo spazio tutto nostro negli armadi, all’ordine sovrano che regna in casa nostra.


Matrimonio: lo stato o condizione di una piccola comunità costituita da unpadrone,una padrona e due schiavi: in tutto due persone. Ambrose Bierce.

I pro del rimanere single

  • potremo fare sempre e comunque quello che più ci piace senza dover rendere conto a nessuno
  • i posti per trascorrere le  vacanze saranno soggetti a nostra insindacabile scelta
  • potremmo mantenere più di un rapporto sentimentale in contemporanea
  • potremo andare a dormire la notte imbacuccate in pigiamoni di flanella  e calzettoni senza sentirci dire che sembriamo Nonna Abelarda
  • potremo leggere il giornale alla mattina senza doverlo spartirecon qualcuno che poi ce lo lascia tutto spiegazzato
  • la casa sarà nostra e solo nostra e se per caso la sera prima avremo cucinato del fritto non ci sarà nessuno, la mattina dopo,  che si lamenterà dell ‘odore stagnante
  • e poi, che bello dormire quando si ha sonno e mangiare quando si ha fame senza dover aspettare le cosiddette “ore canoniche"!, Tanto  chi ci giudica? Nessuno!!!!!
  • nessun litigio, nessun conflitto, nessuno sforzo per fare pace.
  • potremo dire impunemente “non chiamarmi, ti cerco io” al compagno occasionale che vogliamo, appunto, che resti occasionale.
  • Abbiamo “già dato”… col precedente matrimonio e non è il caso di ripetere l’esperienza


I contro del rimanere single

  • saremo sicuramente  più esposte alle “avances” degli uomini che si credono irresistibili e pensano che ogni donna sola sia ansiosa di trovare un uomo.
  • in caso di problemi domestici (rubinetto che perde, serratura che non funziona ecc)   dovremo cavarcela da sole
  • nessuno ci porterà giù/fuori la spazzatura alla sera
  • nessuno porterà fuori il cane alla sera….
  • le amiche sposate ci diranno "tu non puoi capire..." facendoci sentire delle paria
  • dovremo abituarci a contare sempre e solo su noi stesse, in qualsiasi situazione/occasione
  • nel caso di convivenza non saremo comunque tutelate dalla legge
  • saremo oggetto di compatimento da parte di quelle donne che “se non hai trovato uno straccio di uomo per risposarti vuol dire che sei una sfigata”
  • due stipendi contano più di uno solo, specialmente se quell’uno è risicato



Essere una vecchia zitella (anche se di ritorno) è come morire per annegamento: una sensazione davvero piacevole, dopo che hai cessato di dimenarti. Edna Ferber

A questo punto a voi la scelta………………….


Nessun commento:

Posta un commento