mercoledì 1 ottobre 2014

Vuoi scoprire se ti tradisce?

Partiamo dal presupposto che gli uomini sono molto meno bravi a coprire le tracce dei loro tradimenti di quanto lo siano le donne.
Spesso, poi, magari inconsciamente, vogliono essere scoperti, o per liberarsi una volta per tutte della compagna (non avendo il coraggio di dirglielo esplicitamente) o per liberarsi una volta per tutte dell’amante (trovando così la giustificazione “mia moglie ci ha scoperti”).


Detto questo, non posso certo affermare che si può scoprire un tradimento con la stessa facilità con cui si scopre un grumo di polvere sotto il letto, ma è anche meno complicato di quanto si possa pensare, perché i segnali sono spesso davvero inequivocabili.

Io sono stata tradita molte volte  nel corso dei miei primi 40 anni, quindi ho imparato a riconoscere quando “potrei avere le  corna”.

A questo proposito, prima di addentrarmi nella spiegazione, vorrei raccontarvi un episodio che adesso mi fa ridere a crepapelle, ma quando è successo mi ha ferita a morte. Dunque, avevo 26 anni ed ero “fidanzata” da 2  con un coetaneo che aveva (ma io non lo sapevo ovviamente) una certa propensione al tradimento. Una sera siamo sotto casa mia in auto per l’ultimo saluto, quando si spalanca di colpo la portiera dalla mia parte ed entra una furia scatenata che mi passa davanti (essendo l’abitacolo stretto, in realtà, mi si butta addosso per arrivare a lui) e gli molla un gran ceffone accompagnandolo con le parole “…e questa sarebbe la tua cena di lavoro? Sei uno stronzo, sono 3 anni che mi dici balle”!) Io basita (come tre anni???????) Lui, imperturbabile, mani sul volante, faccia da porcello morto (cioè senza alcuna espressione), sguardo fisso  e  ripeteva - cercando di superare gli urli di lei che continuava ad insultarlo sempre stando abbarbicata a me -  “ io non la conosco , lei è evidentemente matta e sta dicendo cose senza senso”.
E’ andata avanti così per almeno 5 minuti buoni, dopodichè io mi sono scocciata e l’ho spinta via chiudendo la portiera. Lei se ne è andata in lacrime e io ho chiesto a lui “ma chi è e cosa vuole quella?” e lui: “Non so, non la conosco, è matta hai visto anche tu”. Ovviamente l’ho mandato al diavolo e poi ho saputo da amici che in effetti stavano insieme da tre anni… Beh, sapete che ancora oggi (siamo rimasti amici e lui è diventato un personaggio politico – e ti pareva???- )nega con tutte le sue forze che era la sua fidanzata? Ah gli uomini!!!

Siparietto chiuso, passiamo alle informazioni. Le fonti di indagine sono:

il cellulare.  Osservate bene se
  • ne ha più di uno
  • ne ha uno con due sim
  • non lo molla mai, nemmeno quando va a letto
  • si chiude in bagno per ore (con il cellulare) e fa scrosciare l'acqua
  • porta a spasso il cane e si porta il cellulare anche se deve solo assentarsi per 5 minuti
  • trova ogni scusa possibile per uscire o allontanarsi da voi sempre con il cellulare a portata di mano
  • quando  osate toccarlo (il telefonino, non lui)  diventa una belva e ve lo strappa di mano con la scusa che aspetta una telefonata importante (come se voi foste delle perfette idiote che non saprebbero rispondere “un attimo che glielo passo”)
  • ha gli occhi costantemente incollati al display del  telefono (sms in arrivo?) anche quando mangia o guarda la tv
  • non ha mai messo alcun blocco al cellulare e adesso ha deciso di farlo
  • riceve una telefonata a ore non proprio canoniche  e – guarda caso – deve uscire di corsa (di solito la scusa è “devo correre in ufficio, è importante”)
  • mentre sta parlando al cellulare e voi  entrate nella stanza, chiude immediatamente con un “la richiamo dopo ingegnere
  • ogni tanto per ore non risponde al cellulare mentre è fuori e quando glielo fate notare dice “avevo abbassato la suoneria e non ho sentito”
  • tutte le feste comandate le passa con voi, ma sta attaccato per ore al telefonino, ovviamente in disparte


il computer/laptop/Ipad.  Osservate bene se
  • non ha mai voluto un pc a casa (portatile o meno) e adesso invece  non solo ne compra uno, ma prende anche  un Ipad e ci passa le ore (soprattutto mentre voi dormite, con la scusa che deve lavorare)
  • si porta l’Ipad in bagno e ci passa le ore (vedi alla voce "cellulare"
  • mette una password e non vi dice qual è
  • lo chiude/spegne/cambia schermata di colpo appena vi avvicinate
  • non lo trova – per qualsiasi motivo – e non si dà pace e diventa matto finchè non ce l’ha di nuovo tra le mani
  • non lo dimentica MAI in giro e non ve lo presta MAI 


Orari . Osservate bene se:
  • improvvisamente, lui sempre puntuale e metodico, rimane in ufficio fino a ore impossibili.
  • ha di colpo un casino di cene “di lavoro”
  • non vi dice mai “vieni con me”è’ estremamente vago oppure al contrario entra anche nei particolari più insignificanti, sul tipo di ristorante, chi c’era, cos’ha mangiato ecc
  • viaggia molto più di prima

Sesso. Osservate bene se
  • di colpo non vi cerca più, mentre prima avevate una vita sessuale normale
  • improvvisamente vi cerca come nei primi tempi di matrimonio (senso di colpa?)
  • è diventato una specie di Rocco Siffredi  quanto a fantasia a letto (potrebbe aver imparato qualche trucchetto da un’altra donna e dato che gli piace lo fa anche con voi)
  • tragico: gli scappa un nome femminile (che non è il vostro) mentre fate l’amore. In questo caso non ci sono dubbi: ha un’altra e  naturalmente inventerà le scuse più improbabili tipo “ho visto un film alla tv e mi è rimasta impressa l’attrice” oppure “è un nome che mi è sempre piaciuto” o, peggio del peggio “stavo pensando che la prossima figlia che avremo la chiameremo così”. Ma vi sembra logico  che uno mentre fa sesso con la propria moglie pensi a queste cose?????? Eh dai!!!


L’aspetto esteriore . Osservate bene se:
  • improvvisamente inizia a frequentare assiduamente una palestra
  • si profuma come una escort prima di uscire di casa per una serata di lavoro
  • si mette “in tiro” anche se deve solo andare a fare (dice) una commissione veloce
  • si fa crescere barba o baffi (cosa che prima aveva sempre odiato) o, se li aveva,  se li taglia 
  • cambia pettinatura o, peggio, si tinge i capelli
  • si precipita nella doccia appena rientra a casa (per togliersi di dosso  il profumo dell’altra?)
  • i suoi vestiti sono impregnati di profumo femminile che non è il vostro. In questo caso, se glielo fate notare, la risposta sarà “una cretina di commessa fuori da una profumeria mi ha spruzzato di profumo 

L’umore. Osservate bene se
  • di solito taciturno e tranquillo diventa di colpo loquace e ha voglia di uscire tutte le sere perchè , dice "è ora di ritornare ad essere un po' più giovani!"
  • fissa un punto qualsiasi con espressione totalmente assente (e anche un po’ ebete) e gli aleggia un sorrisino sulle labbra (abbastanza certo che sta pensando al prossimo aumento di stipendio oppure, più facilmente , al sesso con un’altra)
  • si dimostra  infastidito da qualsiasi cosa facciate, anche se banale e soprattutto  che prima la tollerava senza dire niente e fa paragoni del tipo “le donne intelligenti/brave/simpatiche/che lavorano ecc ecc .non fanno come fai tu”

L’auto. Osservate bene se:
  • l’ha sempre tenuta in disordine, e improvvisamente diventa ordinatissima (vuol dire che la ispeziona prima di scendere per vedere che non ci siano capelli, orecchini o peggio dimenticati)
  • la cambia senza motivo logico per un modello più sportivo
  • guardando  bene  scoprite tracce di fango o terra sulle ruote, chiaro segno che non è stato in città come vi aveva detto 

Comportamento. Osservate bene se:
  • parla in continuazione di quanto è brava/intelligente/preparata/simpatica la sua assistente/collega/segretaria ecc (vi ricordate il detto "la lingua batte dove il dente duole?")
  • dà segni di palese nervosismo se siete insieme in un luogo pubblico e incontrate un’amica comune
  • vi porta via di corsa dal ristorante in cui state cenando adducendo che gli è venuta un’emicrania improvvisa (in realtà molto probabilmente è entrata l’altra)
  • sfoggia (perché gli uomini sono tontoloni e dato che loro notano poco di noi pensano – gli incauti – che anche noi non notiamo niente) una cravatta che mai e poi mai gli avreste comprato
  • gli fate una domanda diretta a bruciapelo e  risponde prendendo tempo o balbettando o dicendo che adesso sta pensando a cose più importanti
  •  siete in gruppo  e c’è una  donna che voi sospettate potrebbe essere  una sua potenziale (o reale)  scappatella, guardate lo sguardo che lui le rivolge Gli occhi non mentono mai : anche se la ignora platealmente, non cascateci.
  • nega nega nega sempre, tutto, con convinzione, anche se è palese che sta negando l’evidenza.

Concludo con un altro breve racconto, questa volta di uno stratagemma che ho usato spesso e ha sempre dato buoni frutti: 

ho  dato appuntamento al suo amico (quasi sempre uomo perché ci cascano più facilmente) più caro e quando ci siamo visti gli ho detto subito, senza lasciargli il tempo di parlare e in modo deciso : “so tutto”. Non ci crederete, ma ci sono sempre cascati ! Risposte varie: “tutto cosa?” (cerca di capire cosa in realtà sapete davvero)  oppure  “ah” (non replica e lascia che siate voi a fargli capire cosa sapete) o ancora  “ma guarda che non è come credi” (significa chiaramente che avete colpito nel segno), o anche  “sì anch’io so tutto, sono onnisciente” (la butta sul ridere per distogliervi dal vostro intento, altro chiaro segno che ci avete azzeccato) e infine  “guarda io glielo dicevo che stava sbagliando e che tu avresti mal interpretato il suo comportamento” ( anche qui è vero che vi tradisce, ma l’amico se ne vuole tirare fuori).




Lo scoprire consiste nel vedere ciò che tutti hanno visto e nel pensare ciò che nessuno ha pensato.
Albert Szent-Györgyi






Nessun commento:

Posta un commento