giovedì 29 gennaio 2015

Non riesco a farmi piacere il tuo amico...


Quante volte vi è capitato di avere per casa il migliore  amico del vostro compagno/marito  e scoprire che non lo sopportate?
 
Purtroppo succede spesso e non potete farci niente, perché per gli uomini l’amicizia è sacra (lo è un po’ meno per le donne).
Il poveretto non vi ha fatto niente di specifico per farsi odiare, semplicemente….esiste! 
Però se ci pensate bene bene potreste anche capire il perché di questa vostra apparentemente immotivata antipatia.

Provate a pensare per esempio se tiene uno o più di questi comportamenti:

  • Vi gira per casa continuamente aprendo cassetti  o frigo  e stravaccandosi sul divano senza chiedere permesso?
  • Commenta ogni volta il vostro abbigliamento senza che voi abbiate chiesto il suo parere?
  • E’ stato molto molto amico della ex moglie o ex  compagna del vostro amore?
  • Non si lava e quando entra a casa vostra è circondato da un olezzo poco piacevole?
  • Ha l’alito cattivo e vi parla sempre stando  a due cm di distanza dalla vostra faccia?
  • Si vanta in continuazione della macchina che ha, della casa che ha, della donna che ha, dei soldi che ha?
  • Si appropria del telecomando come se fosse a casa sua, indifferente al fatto che magari voi volete vedere qualcosa d’altro?
  • Trascina fuori casa il vostro partner tutte le domeniche o tutti i week end per attività da cui voi siete escluse?
  • Quando lo invitate a cena da voi si presenta immancabilmente con una donna che ad essere gentili definireste una escort?
  • E’ cronicamente sempre in ritardo?
  • Vi chiede continuamente dei prestiti che poi non restituisce mai?
  • Quando viene da voi e state cucinando, assaggia tutto, dice la sua su come preparate, vi dà consigli non richiesti?
  • Parlotta continuamente a bassa voce con vostro marito con fare cospiratorio e se chiedete di cosa stanno parlando vi risponde “niente che potrebbe interessarti”?
  • Telefona alle due di notte  perché ha perso per l’ennesima volta le chiavi di casa sua e vuole dormire da voi?
  • Non fa che parlare di quando vostro marito era fidanzato con questa e con quella e di quanto si divertivano tutti insieme?
  • Pretende di passare buona parte delle vacanze insieme a voi, possibilmente ospite in casa?
  • Ogni volta che vi incontrate passa il tempo a raccontare barzellette senza sosta?
  • Si ubriaca sistematicamente e ha la ciucca triste per cui riversa su di voi il racconto di tutti i suoi problemi? (e questo avviene ogni volta che uscite insieme o viene a casa vostra)
  • Vi tratta come se foste la sua colf chiedendovi continuamente se potete stirargli una camicia o attaccargli un bottone perché lui vive solo ….?
  • Vi piomba in  casa senza preannunciarsi e, peggio, senza essere invitato?


Beh se avete risposto affermativamente  anche solo a due di queste domande, non chiedetevi perché vi è odioso, lo sarebbe per chiunque!!! 

Però vostro marito non se ne accorge e quindi prendete provvedimenti – come solo le donne sanno fare – per allontanarlo gradualmente senza attaccarlo direttamente e senza lamentarvi platealmente (perché in questo caso scatterebbe subito la difesa dell’amico) , in modo sottile, ma sistematico, magari presentandogli una bella possibile conquista che ve lo terrà lontano da casa per un po’ e poi una volta allontanato…….


Forse l'antipatico, se mi ronza intorno, ha una missione: esiste per mettermi alla prova, per saggiare se riesco ad amare il mio prossimo. E, disgraziatamente, io spesso fallisco.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012



Nessun commento:

Posta un commento