lunedì 13 aprile 2015

La rompipalle

Quando conoscete una persona, magari all’inizio vi  sembra “normale”, poi però man mano che il tempo passa questa inizia a starvi sempre addosso come un nastro adesivo, a  dirvi che le altre amiche che avete sono tutte odiose, i vostri familiari un po’ pesanti, la vostra casa non proprio in ordine, i vostri capelli pettinati in modo poco moderno, vostro marito troppo grasso, il vostro modo di cucinare troppo pesante, che vi alzate troppo presto (o troppo tardi) la mattina, che vi vestite troppo sgargianti, che siete sempre al cellulare, che il lavoro vi assorbe troppo ecc ecc.
E allora ecco che vi accorgete che la persona che avete conosciuto in realtà è una vera e propria rompipalle che spesso è bravissima a intaccare la vostra autostima, ad accendere i vostri sensi di colpa, a denigrare tutto quello che fate, a cercare di manipolarvi per avere la vostra completa attenzione

Avere a che fare con una donna rompipalle non è solo una grande fatica per un uomo, lo è anche per una donna! Perché la rompipalle è un genere di persona che non si ferma davanti a niente, è come un panzer che quando vuole ottenere qualcosa rompe finchè non ci riesce, di solito per sfinimento dell’altro/a.

Ci sono moltissime occasioni in cui la rompipalle si palesa in tutta la sua capacità e cioè:

sul lavoro. Se avete la sfortuna di averla come capo, pregate Dio che cambi lavoro, perché sarà davvero insopportabile. Metterà il naso in tutto quello che fate, vorrà essere messa al corrente di qualsiasi decisione, prima che la prendiate, pretenderà di siglare tutto, leggere tutto, approvare o disapprovare tutto, fosse anche il solo acquisto di una matita! Inoltre è chiaro che tutto quello che farete non sarà mai stato eseguito come l’avrebbe fatto lei, perché troverà sempre una cosa, anche microscopica, cui non avete dato la giusta importanza. Se invece è una collega, la cosa non cambierà molto, perché non potrà “comandarvi”, ma potrà comunque intromettersi nel vostro lavoro, chiedervi continuamente aiuto, informazioni, dritte, consigli, arrivando anche al punto di  raccontarvi tutti i suoi problemi personali – facendovi perdere tempo – e magari anche chiedendo  a voi di fare altrettanto.(perchè la rompipalle è anche curiosa)

Amore  In amore è davvero bravissima a….rompere. Chiama al cellulare 100 volte al giorno, quando è insieme al fidanzato/marito/partner non fa altro che elencarne ed elogiarne le virtù spesso mettendolo in imbarazzo. E’ gelosa come poche. Basta che lui alzi lo sguardo su un’altra, che faccia un sorriso ad una donna, che rivolga la parola alla vicina di tavolo e apriti cielo!!! Pianta un muso che non finisce più e poi, a casa, parte l’interrogatorio: “perché le hai parlato?” e “cosa le hai detto”? e “ma ti piaceva”? e “ma la trovi più bella di me”? e “ ma ti piaccio più io o lei”?  AAAAARGHHHH

Amicizia. Per lei un’amica deve essere in esclusiva, guai se la poveretta osa avere anche altre persone con cui condividere qualcosa. Idem per gli amici maschi. Lei si sente in diritto proprio perché dà la sua amicizia, di essere il primo e più importante pensiero di tutti. Se lei sta male, tutti devono accorrere, se è felice, tutti devono complimentarsi con lei, se fa un viaggio, tutti devono poi ascoltare il resoconto. Per contro c’è da dire che anche lei si comporta in modo molto disponibile con gli amici, ma a mio avviso questo non basta per non classificarla una rompiscatole.

Figli. Se ha figli non dà loro un momento di tregua. Controlla tutto ma proprio tutto: con chi escono, a chi  telefonano, con chi chattano,. Ora è giusto e stragiusto – visti i tempi – che una madre vegli sui figli, ma da qui a rendere la loro vita un inferno ce ne corre….Per non parlare poi delle “mamme amiche” (di cui di solito le figlie femmine si vergognao da morire) e cioè di quelle che cercano di condividere tutto, che non hanno la minima autorità, che si mettono sullo stesso piano della ragazzina. Sono a dir poco patetiche oltre che rompi…


Vicina di casa. E’ la calssica vicina ficcanaso. Trova ogni scusa per entrare in casa vostra, per sapere cosa state cucinando, facendo, disfando. E’ sempre all’erta, pronta a intervenire anche quando il suo aiuto non è richiesto e, non si sa come, ma sa sempre tutto di tutti.

Se volete liberarvene ci sono solo due soluzioni: A) smettere di frequentarla e/o B) smettere di ascoltare tutto quello che dice.


 Jack: Se al mattino spacchi le pietre, al pomeriggio scavi le buche; se al pomeriggio scavi le buche, al mattino  spacchi le pietre ; se al mattino spa...
- Al: Se al  mattino  spacchi le palle, la sera pure.” Dal film “Così è la vita”

Nessun commento:

Posta un commento