lunedì 16 febbraio 2015

Il buon gusto nel vestire è diventato raro..soprattutto dopo i 60 anni!


Purtroppo ai giorni nostri vedo in giro sempre più donne mature  che hanno dimenticato l’arte del vestire con gusto.


Incontro spesso persone che evidentemente prima di uscire di casa non si guardano allo specchio, o meglio, si guardano, ma senza alcun occhio critico, perché se lo facessero correrebbero a cambiarsi immediatamente e invece escono abbigliate nei modi più assurdi.

La smania che certe donne hanno nel sembrare più giovani a tutti i costi  le porta a non valutare l’adattabilità e la coerenza di un abito che sia consono all’età, alla professione, al tipo di contesto e quindi al buon gusto. Per cui mi capita di trovarmi di fronte a donne che portano i leggins con i tacchi altissimi (adatti alle 20enni e non certo a una 60enne) , abiti che neppure Belen avrebbe il coraggio di indossare, scarpe orrende, fetish, piene di lacci e laccetti ,per non parlare delle borchie….tutte cose che a 20 anni possono anche andare bene , ma a 60 e passa no!

Quando si raggiunge quella che viene definita l’età matura (che va dai 60 ai 78 anni circa) è fondamentale che una donna si dimentichi totalmente di quello che era il suo modo di vestire e se ne crei uno nuovo, molto più adatto alla sua nuova età. Questo non vuol dire infagottarsi in abiti neri o in pantalonacci sformati, o rinunciare a vestirsi in modo carino, vuol dire solo cambiare look adottandone uno più in linea con il fascino che sta nel modo in cui si indossa  un capo oltre che nel capo stesso.

Quali regole adottare allora per essere vestite con gusto ( e quindi in modo appropriato ) da chi , oggi ,ha   forme non più perfette?

  • Prima di tutto buttiamo via dall’armadio tutti i pantaloni “a guanto” siano leggins, siano quelli strettissimi e a vita bassissima. Dopo i 60 anni (purtroppo talvolta anche prima) il corpo diventa più rotondo, anche se siamo sempre state magrissime, la vita si allarga , la pelle perde tonicità, quindi un paio di pantaloni stretti non faranno altro che sottolineare questi difetti facendoci apparire ridicole oltre che prive di gusto. 

  • Idem per gli abiti e i top con  le scollature abissali. Perché , a meno di non aver fatto un lifting perfetto, la pelle dal collo in giù si avvizzisce ogni giorno un po’ di più e non c’è niente di più brutto che vedere un decolleté con qualche grinza….

  • Idem anche per gli abiti che io definisco “strizzatutto”. Proprio l’altra sera ho visto una donna fasciata in un abito tutto arricciato di raso blu cobalto che metteva in risalto tanti, ma tanti bei rotolini di grasso intorno alla vita, alle spalle e al sedere. Una tragedia per gli occhi. Se avete capi così buttateli via immediatamente anche se sono firmatissimi e vi piacciono da morire. 

  • Teniamo invece tutte le gonne che ci arrivano al ginocchio (non è necessario che arrivino al polpaccio come quelle delle nostre mamme) , i pantaloni a vita alta (che per fortuna stanno tornando di moda) , i golfini , le camicette di seta, le t-shirt purchè senza brillantini o scritte. Il raso va bene perché illumina il viso, ma attente all’effetto “pigiama”.

  • Teniamo anche gli abiti a tubino e quelli con la gonna un po’ ampia, ricordandoci che sottolineare il punto vita con una cintura  è un trucco per nascondere i fiancotti.

  • Il capo cui nessuna donna che voglia avere stile e dimostrare buon gusto può rinunciare è la giacca, soprattutto se scende a coprire i fianchi (magari non più così perfetti come un tempo). Oggi c’è una grande scelta di modelli, da quelle morbide  che accarezzano la figura, a quelle più strutturate, non c’è che l’imbarazzo della scelta. La giacca infatti va bene su tutto: abiti, pantaloni e gonne, basta che non sia di jeans! (anche quella come i leggins lasciamola alle ragazze).

  • Ricordatevi che le braccia vanno sempre coperte! Inutile nascondercelo, prima o poi l’orrenda “tendina” colpisce tutte, quindi adottate capi che prevedano maniche a tre quarti e coprispalle da sera , magari in chiffon, ma con le maniche lunghe. Sì anche d’estate, Sì anche se fa caldo. Sì anche se siete al mare (eccezione solo per il costume da bagno).

  • Tenete tutto quello che avete di scivolato, morbido, cascante, che vi farà sembrare più magre, ma non cadete nell’opposto: cioè infagottarvi in golfoni e camicioni che arrivano alle ginocchia. Otterreste l’effetto opposto e cioè quello di sembrare una mongolfiera anche se non siete grasse.

  • Per quanto riguarda le scarpe, è meglio regalare quelle con tacco 10/11/12 e tenerci quelle col tacco di 8/9 cm. Cammineremo ugualmente con un’andatura sexy, ma eviteremo di inciampare perché anche l’equilibrio cambia  nell’età matura. E le ballerine? Sì vanno bene, purchè non siano “da bambinetta” e portate con attenzione perché a parte che ci fanno camminare come le papere (e una signora non cammina così), io le ammetto solo con gli abiti lunghi estivi o con i jeans o pantaloni alla caviglia.

  • Infine i gioielli: non so per quale oscuro motivo, ma passati i 50 anni le donne iniziano ad indossare un sacco di gioielli tutti insieme: 5 o 6 braccialetti, due o tre collanine, due anelli, orecchini…tutto insieme che nemmeno la Madonna Addolorata……Non importa che siano d’oro o di bigiotteria, l’effetto è lo stesso: una matrona!!!! ( e per pietà salto l’argomento unghie ….vedo di quelle mani con unghie ad artiglio rosse che mi fanno rabbrividire).
  • Cambiare look per adattarlo alla propria età vuol dire affermare la propria sicurezza di sé, non temere il giudizio degli altri, essere fiere di aver passato la boa dei 60 e dimostrare di essere  ancora piene di vigore, fascino e voglia di essere ammirate. Più spesso di quanto non si crede, conquista di più un outfit sobrio e misurato di uno sfacciatamente provocante.



Se una donna è malvestita si nota l'abito. Se è vestita impeccabilmente si nota la donna.


8 commenti:

  1. Risposte
    1. come nascondere gambe non proprio perfette...un po da cavallerizza???

      Elimina
    2. gonne lunghe, oppure pantaloni morbidi

      Elimina
  2. Articolo interessante. Ha risposto a tutte le mie domande e ai miei dubbi.Grazie

    RispondiElimina
  3. L'articolo mi è piaciuto molto ha risposto a tutti i miei dubbi e alle mie domande grazie ancora non ho 60 anni manca qualche anno ma penso di metterlo in pratica da subito

    RispondiElimina
  4. Buonasera Daria,
    un consiglio urgente!!! premetto. ..ho 60 anni, dovrei uscire sabato sera, con amici ristorante, ho preparato il mio abbigliamento, jeans blu classici non scuri, maglietta morbida nera maniche corte con collo a lupetto, décolleté tacco 7cmm vernice nera, pochette piccola con piccoli lustrini per abbinare scarpe,giubbetto beige scuro tipo scamosciata! !!collana perle, orecchini perle, orologio thun cinturino senape, bracialettino fine oro....aspetto una vostra cortese risposta, grazie mille. ..Carmen

    RispondiElimina
  5. mi spiace ,,ho letto solo adesso. Comunque tuttoperfetto. brava! e buona serata

    RispondiElimina
  6. Grazie Daria,
    ieri la serata è andata molto bene!!!
    l'unico... " problema"... è stato il tempo!!! un temporale fortissimo e acqua ,acqua, acqua!!!
    cambio dell'ultimo momento scarpe sportive pelle nere e borsa nera in pelle tipo piccola cartella!!!
    Grazie comunque, salvero' nei miei blog preferiti il tuo!!! ( anch'io sono una bloggerina!!!)
    Un cordiale saluto...Carmen

    RispondiElimina